Gli sforzi per proteggere il paesaggio a Kyoto

October 25, 2014

Haruyuki Kambe

 

Kyoto, oltre ad avere una lunga storia, conserva ancora vecchi edifici e l’aspetto della città antica. In seguito all’urbanizzazione avvenuta di pari passo con lo sviluppo economico del dopoguerra, il vecchio paesaggio urbano di molte città giapponesi è andato perduto. A Kyoto, dove fin dall’inizio sono stati compiuti molti sforzi per proteggere il panorama e luoghi di interesse paesaggistico, anche in numerosi edifici moderni rimane traccia dello stile antico. Per quanto riguarda ad esempio le insegne e l’altezza dei palazzi, sono state poste norme e limitazioni più severe che in altre città.

Insegne di negozi

 

insegna Lawson

Insegna di un negozio di alimentari

 

Nel quartiere storico di Kyomachiya sono vietate le insegne dai colori appariscenti e non si possono costruire edifici di oltre 30 metri d’altezza lungo le strade principali.

 

Armonia con il vecchio paesaggio

 

tempio e caffetteria

Tempio visibile attraverso le vetrare di una caffetteria

 

Ogni tipo di architettura che ostruisca il paesaggio o gli edifici di valore storico è vietato a Kyoto. Nella foto si può notare il Rokkakudo, un tempio dalla forma esagonale che si dice sia stato eretto dal Principe Shotoku. La caffetteria davanti è stata costruita con delle grandi vetrate in modo da poter vedere il tempio dalla strada.

Progettazione degli edifici

 

2-3

Supermercao

 

Esistono anche molti palazzi moderni progettati con un design in vecchio stile. L’edificio nella foto mostra, nel muro esterno e nel tetto, un’aria nipponizzante, in uno stile che lo integra in modo naturale con l’aspetto tipico di Kyoto.

 

(Tutte le foto sono mie.)

 

Testo di riferimento: “Volantino per una nuova politica del paesaggio”,  Municipio di Kyoto , 2012

 

 

Leave A Comment...

*