Murin-an

September 28, 2007

Mami Tanaka, Junko Morimoto


Murin-an è il nome di una villa che originariamente il Principe Aritomo Yamagata aveva fatto costruire a Kiyamachi, tra il 1894 e il 1896. La villa che vediamo ora e che ha lo stesso nome fu fatta costruire successivamente e fu completata solo dopo la guerra russo-giapponese(1904-1905). Il nome deriva in parte da quello di un’altra abitazione che il Principe Aritomo aveva precedentemente fatto edificare nel Choshu e che si chiamava “So-an”, ovvero “la casa semplice e piccola”.

Dopo aver attraversato la porta del muro di recinzione che circonda Murin-an, si possono vedere a sinistra un palazzo in stile occidentale a due piani, costruito nel 1990, e a destra la casa principale in stile giapponese e interamente di legno, nella quale i visitatori possono bere il tè. In mezzo ai due edifici c’è un ampio giardino, che fu particolarmente amato dal Principe Aritomo e che fu realizzato sotto la sua supervisione dal maestro Tihei Ogawa, nello stile tradizionale dei giardini Meiji.



La sala adibita alla cerimonia del tè è stata costruita nello stile della scuola Yabunouci. Al primo piano del palazzo in stile occidentale c’è una pittura in stile Karino.

Nella villa ebbe lungo un episodio famoso nella storia del Giappone moderno. Il 21 aprile 1903 il Principe Aritomo Yamagata, il Primo Ministro Hirobumi Ito, Taro Katura e Jutaro Kobayashi vi si riunirono per stabilire le linee guida della strategia diplomatica del Giappone alla vigilia del conflitto con la Russia.

Nijo-jo

Risa Takahashi, Natsumi Yamamoto, Yoshida Yumi

Il castello di Nijo

Il castello di Nijo è stato costruito nel 1603 come dimora a Kyoto del primo shogun Ieyasu Tokugawa, che normalmente risiedeva a Edo, l’odierna Tokyo. In seguito è stato completato da Iemitsu Tokugawa, il terzo shogun. Iemitsu vi ha fatto trasportare alcuni edifici dal castello di Fushimi nel 1626. Perciò al castello di Nijo si può ammirare tutta la storia della cultura Momoyama. Il periodo Momoyama costituisce gli ultimi 20 anni del sedicesimo secolo, ed è molto importante nella storia della cultura giapponese. Nel 1867, Yoshinobu Tokugawa, il quindicesimo shogun, ha restituito il potere politico all’imperatore, trasferendo alla famiglia imperiale anche Nijo-jo. Il castello ha una superficie di 275.000 mq, ed è stato dichiarato patrimonio culturale dell’umanità. Nel 2003 sono stati celebrati i 400 anni dalla sua costruzione.

“Ninomaru-Goten”(Palazzo Ninomaru)

Ninomaru Goten è l’edificio principale e più noto di Nijo-jo, costruito in uno stile tipico dei palazzi giaponesi. È orientato da sud-est a nord-ovest, ed è composto da sei edifici. Si chiamano “Tozamurai”, “Shikidai”, “Oohiroma”, “Sotetsunoma”, “Kuroshoin” e “Shiroshoin”. Inoltre c’è un vestibolo che si chiama “Kurumayose”. Ninomaru-Goten ha una superficie di 3,300 mq, e contiene 33 stanze, con più di 800 tatami, le stuoie di paglia di riso che coprono i pavimenti nelle case giapponesi tradizionali. In ogni stanza vi sono dipinti adatti alla sua particolare funzione, e tutte le stanze sono lussuossime.



Mappa e guida di Ninomaru-Goten


1. Kurumayose
Il vestibolo di Ninomaru-goten. È costruito in modo da potervi entrare con un carro trainato da buoi.

2. Tozamurai
È un’anticamera per i signori feudali dell’epoca, chiamati “daimyo”.

3. Yamaginoma・Wakamatsunoma
Qui si trovavano i guardiani che ricevevano gli ospiti.

4. Shikidainoma
Qui i daimyo incontravano i roju, funzionari di alto rango al servizio dello shogun, che ricevevano i regali per lo shogun.

5. Oohiroma-Sannoma
Anticamera per i daimyo che non erano vassalli diretti o membri del clan dello shogun.

6. Oohiroma-Ninoma
Shogun e daimyo si sono incontrati in qui.

7. Oohiroma-Ichinoma
Shogun e daimyo si sono incontrati in qui.

8. Kuroshoin
Il luogo in cui si incontravano lo shogun e i daimyo membri del suo clan.

9. Shiroshoin
Armeria.

10. Oohiroma-Yannoma
Le armi erano messe qui

“Ninomaru-teien”(Giardino Ninomaru)

Questo giardino è stato fabbricato in conformità alle regole dell’antica arte dei giardini giapponesi.
È bellissimo, ed è stato ufficialmente dichiarato panorama famoso dal governo giapponese.

“Seiryu-en”

Il giardino Seiryuen ha una superficie di circa 16,500mq. È stato costruito come compromesso fra lo
stile giapponese e quello occidentale. Vi si trova una stanza abita alla cerimonia del tè.


Ninomaru-teien              Seiryu-en

Il castello di Nijo

Akane Miyoshi, Ayako Yanagi

二条城

Il castello di Nijo è un castello del Periodo Edo, così chiamato perché si trova lungo una strada di Kyoto chiamata Nijo.
L’intero castello è stato dichiarato luogo d’interesse storico nazionale, ed è uno dei monumenti più visitati di Kyoto.
Il palazzo di Ninomaru al suo interno è classificato tra i tesori d’arte nazionali, e le 954 pitture al suo interno sono considerate importanti beni culturali. Anche altre ventidue costruzioni all’interno del castello sono state dichiarate importanti beni culturali.
Inoltre il parco del palazzo di Ninomaru è stato ufficialmente dichiarato paesaggio famoso per il suo panorama particolare.

La costruzione

Le porte del castello sono situate nei quattro punti cardinali.
La porta principale è quella a est che dà su via Horikawa; quelle a sud e a ovest non sono usate, perché i ponti che attraversavano il fossato esterno sono stati smantellati. Anche la porta settentrionale oggi è chiusa.
Inoltre all’interno del castello ci sono cinque porte ulteriori.

L’illuminazione notturna

Dal ventitre marzo al quindici aprile il castello è illuminato di sera, dal lunedi al giovedi tra le diciotto e le ventuno.
Dal venerdi alla domenica è illuminato dalle diciotto alle ventuno e trenta.
Il biglietto d’ingresso è 400 yen per gli adulti, 200 yen per i minorenni di età compresa fra la scuola elementare e la scuola superiore.
Coloro che indossano i vestiti giapponese tradizionali (i kimono) possono entrare gratis.